lunedì 7 novembre 2011

Come costruire le matrici per una piegatubi / curvatubi fai da te - Parte 1

Per costruire una piegatubi come quella descritta nel post precedente è utile buttare giù un progettino con qualche programma di disegno con tutte le misure dettagliate, per verificare che tutto funzioni a dovere, altrimenti preparatevi a dover operare qualche modifica in corso d'opera...
A questo giro io non ho disegnato un bel niente e questo ha comportato qualche problemino, vedremo se poi alla fine funzionerà tutto o meno...
  
Ad ogni modo la cosa più semplice da fare è partire dalla realizzazione della/e matrice/i e sulla base delle dimensioni di quella, costruirci intorno tutto il resto.
  
Per costruire una matrice per una curvatubi ci sono diversi modi e diversi macchinari che si possono usare, sostanzialmente a livello artigianale si può fare di tornio o di fresa, a partire da un grosso disco di metallo.
 Ah giusto per non dare niente per scontato, quello che ci proponiamo di realizzare (grossomodo) è una cosa del genere:



  

Prima di tutto le dimensioni: dovete tenere in considerazione il diametro dei tubolari che avete comprato per costruire il telaio del vostro chopper, va da sè che se usate tubi da 30mm di diametro, potrebbe essere un problema usare come base di partenza un disco da 25mm di spessore...
Il disco deve avere uno spessore sufficiente a contenere il tubo nell'apposito alloggiamento, con un po' di margine da entrambi i lati per avere "bordi" sufficientemente robusti in grado di contrastare la pressione che le pareti del tubo eserciteranno su di essi in fase di piegatura. Sarà proprio questa azione "contenitiva" dei bordi ad evitare lo schiacciamento e la deformazione del tubolare.

Questo per quanto riguarda lo spessore; dal punto di vista del diametro invece la situazione è un po' più complicata, tant'è che sulla curvatura dei tubi c'è tutta una scienza noiosa e intrigata, ad ogni modo in linea di massima quello che ci interessa sapere è che il CLR della matrice (Center Line Radius o Centerline Radius, ovvero il raggio della matrice misurato dal centro al punto di mezzeria del tubo da piegare) deve essere almeno 3 volte il diametro esterno del tubo che si vuole piegare con quella matrice, quindi maggiore sarà il diametro dei tubolari con cui progettate di costruire il vostro chopper , maggiore dovrà essere il disco di ferro che dovrete procurarvi per ricavarci la matrice (e maggiori saranno anche le difficoltà nel reperirlo, perchè dischi di dimensioni così generose non sono facilmente reperibili per noi "comuni mortali" cittadini privati...)
Questo il dischetto di ferro di 210x60mm che ho usato io, messo sulla bilancia per curiosità prima di iniziare i lavori:

Per comodità avrei voluto montare il discone nella piattaforma autocentrante del tornio, prendendolo con le apposite griffe da esterni, sfacciarlo dai due lati, forarlo e poi iniziare a tornirlo montandolo su una spina. Chiaramente però il mio autocentrante da 160mm non riusciva ad aggrappare il disco, per cui ho dovuto prima segnare il centro con l'apposita squadra:





e poi staffarlo sulla tavola a croce della fresatrice verticale e praticare un foro al centro del diametro di 20mm:






A questo punto è possibile lavorare il disco al tornio anche se il mandrino non riesce ad acchiapparlo dall'esterno, utilizzando una spina di montaggio.

Vai alla Parte 2 di come costruire le matrici per una piegatubi / curvatubi fai da te

2 commenti:

  1. grazie farlo con un tornio e un trapano a banco professionale devessere proprio un impresa prova a farlo con un disco d auto e una veccia saldatrice come fanno tutti gli altri!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Boh, non ho capito niente di quello che dici..
      Non dovevo usare il tornio e il trapano? Se ce li ho perchè non avrei dovuto usarli? Ho "barato"? Sarò squalificato??!?!

      Elimina