domenica 20 marzo 2016

Come costruire un paio di borse rigide da moto in metallo, Versione 2.0 - Parte 1

I più "vecchi" tra di voi si ricorderanno la serie di post sulla realizzazione di un paio di borse rigide da moto per un Guzzi V7 Classic .
Troppo grandi, troppo squadrate, troppo... bianche (??) erano state alcune delle osservazioni più frequenti, per cui a distanza di quasi 4 anni vedremo come realizzare un paio di borse rigide da moto artigianali in grado di soddisfare anche questi requisiti estetici (chissà come storcerebbeo il naso i puristi all'idea che queste borse rigide da moto in alluminio sono state montate su una Honda Hornet e non su un BMW GS o su un Transalp... )
Ovviamente la faccenda sarà un po' più complicata e saranno quindi necessari un po' di tempo e / o qualche attrezzo in più, ma si sa, "chi bello vuole apparire"...
L'occasione di battere un po' di lamiera in questo caso è stata fornita da una Triumph Bonneville, il cui proprietario, già felice possessore di borse in pelle, aveva tuttavia manifestato il desiderio di equipaggiare il suo nuovo mezzo con una coppia di borse più resistenti alle intemperie delle attuali in pelle, che, per quanto pratiche ed esteticamente accattivanti, a lungo andare iniziavano a mostrare segni di cedimento.
Si parte quindi con una sagoma di cartone molto simile a quella delle borse in pelle, che come disegno e dimensioni erano giuste per la Bonnie:


Il foglio di lamiera sottostante la dima in cartone lascia ben poco spazio all'immaginazione, ed i passi  successivi infatti sono la tracciatura


ed il taglio:


...moltiplicato per quattro


In questa fase è molto importante assicurarsi che i 4 pezzi abbiano tutti esattamente la stessa forma, per cui perdeteci un po' di tempo sopra in più ora e risparmiatevi qualche grattacapo dopo...
Stessa attenzione è necessaria nell'effettuare il taglio di separazione tra quello che diventerà il coperchio e quello che invece sarà il fondo della borsa:



Il taglio deve essere dritto ed alla stessa distanza dal bordo per tutti e quattro i pezzi; tracciare e tagliare prima la sagoma intera della borsa e separare il coperchio dal fondo solo successivamente assicura il vantaggio e di poter controllare ingombri ed estetica di massima della borsa sulla moto - semplicemente presentando la sagoma stessa in lamiera sulla moto - e di essere sicuri che coperchio e fondo avranno la stessa lunghezza e soprattutto gli stessi angoli di incidenza delle curve nel punto di raccordo tra i due (ovviamente la questione in questo caso assume maggior importanza per il lato anteriore della borsa, il posteriore essendo dritto non crea troppi problemi).

A questo punto, dopo aver verificato che curve e ingombri siano esattamente nei punti giusti, si tratta "solo" di conferire al "Pac-Man" qui sotto un aspetto un po' meno da videogioco platform bidimensionale e introdurlo nell'epoca moderna dei videogiochi 3D...




6 commenti:

  1. Risposte
    1. Un po' di tutto, trancia, cesoie, plasma, roditrice, mola... a dirla tutta con lamiere sottili come in questo caso, il 90% delle volte uso mola e disco da taglio... rozzo e primitivo lo so, ma la mola è sempre lì pronta a portata di mano.. :P

      Elimina
  2. Ciao, hai mica il disengage con le misuse???

    RispondiElimina
  3. No, niente disegni, ho solo la dima di cartone che si vede nella prima foto, mi spiace..

    RispondiElimina
  4. You Know I like These. Thanks for posting

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Many thanks, glad you liked them!

      Elimina